Pin It
Franco Brambilla è un vulcano, una macchina creativa che da decenni attraversa il mondo teatrale italiano (e non solo) producendo azioni, spesso sperimentali e di ricerca, che aprono la strada a nuovi ragionamenti, donano impulsi di approfondimento, coinvolgono gli attori e lo spettatore in dinamiche di confronto con linguaggi, pensieri, stili, filosofie che hanno come filo conduttore il "fuori dal comune".
Regista e drammaturgo, docente alla Scuola Paolo Grassi di Milano partecipa alla formazione, accademica e non, di una miriade di professionisti grazie al suo non celato amore con il concetto di gruppo creativo.
 
Osservando il suo percorso produttivo, infatti, è evidente che per Brambilla l'atto creativo sia il frutto di un continuo dialogo operativo: con le fonti, con i finanziatori, con gli attori, con i tecnici, con le difficoltà, con il pubblico. Il suo lavoro non è la messa in scena "ditt-autorale" di un'idea preconfezionata a tavolino nei minimi dettagli ma il continuo generarsi di infinite variazioni prodotte dall'incontro, dalla dinamica, dall'ibridazione intellettuale, artistica e di vita. Eppure, nonostante il continuo mutare di "quantistica" interazione, l'opera ha sempre una paternità certa, indiscutibile, tanto forte è l'idea originaria da poter attraversare le ibridazioni senza perdersi, ma anzi amplificandosi.
 
Ho raggiunto Franco Brambilla per la mia rubrica I Sogni degli Altri e questi sono i video della nostra chiacchierata su esperienze, prospettive, significati nel teatro (e più in generale, nella produzione artistica) di oggi.
 
Buona visione.
 
Pin It
Info Autore
Alberto Micelotta
Author: Alberto Micelotta
Biografia:
Alberto Micelotta, classe 1977 è autore di due libri: Pietre di Suono, la Poesia Uccide (Albatros Editore 2020) e Il Veleno e la Medicina - dialoghi contro il femminicidio e la violenza domestica (Ferrari editore 2014), attore, regista e performer è anche autore della maggior parte dei propri spettacoli. Cura una rubrica letteraria innovativa su libreriamo.it e collabora, oltre che con La VOCE agli italiani, anche con diverse altre realtà come creatore di contenuti. Lavora nel mondo della comunicazione dal 1995 dove inizia a collaborare con Edoardo Sanguineti, Nanni Balestrini, Franco Brambilla alla stesura dei testi del Centro di Produzione Artistica e Teatrale La Corte Ospitale di Rubiera (RE). Negli anni successivi collaborerà alla produzione dei contenuti (a Torino) della CKS-Casasonica di Ferruccio e Massimiliano Casacci e della Movida, sua società di produzione audiovisiva; (a Roma) della New Real s.r.l e della 21lab s.n.c. In Calabria collabora con il Sistema Bibliotecario Vibonese e con il Festival Leggere&Scrivere, con LaC TV per la quale è autore di due programmi di approfondimento giornalistico, uno dei quali con Klaus Davi e, per un breve periodo anche direttore artistico. La collaborazione con Klaus Davi prosegue anche al di fuori dell'esperienza dell'emittente calabrese per quattro anni nei quali i due condividono la firma su tutti i loro servizi, ribattuti anche, per esempio, da Attilio Bolzoni di Repubblica.
I Miei Articoli


Notizie