Pin It

 

di Ivana Orlando 

Noi non siamo quelli che guardano e passano.
Queste sono le parole di Maria Adriana, la figlia di Maurizio Cerrato, ucciso, davanti ai suoi occhi, dopo una lite per un parcheggio.

“Non ti curar di lor, ma guarda e passa”
Forse dobbiamo soffermarci e non passare oltre?

Gli eroi di oggi sono le persone perbene, quelli che guardano e non passano.
Si soffermano nello sbaglio per aggiustare il tiro.
Nell’ingiustizia per proteggere il debole.
Nel dar voce e non zittire l’arroganza.
Sono eroi perché le loro azioni, volte a rispettare quelli che sono i principi sani, divengono morte.
Come Maurizio Cerrato, il custode del Parco archeologico di Pompei, morto per aver difeso sua figlia, Maria Adriana, per avere chiesto il motivo sulle ruote squarciate dell’auto della figlia.

Una sedia posizionata illegalmente su un posto auto come una targhetta indicante:

-Qui ci sono io!-

Una prepotenza che proviene dall’asservimento del silente sottostare.
La tracotanza individua chi ha difficoltà a reagire, ad opporsi.
Chi soggiace, s’incurva nella propria omertà, nella paura di esporsi, disarmata dal coraggio delle proprie idee da, per paradosso, far divenire “ improprio “chi tutela i suoi principi a discapito, come in questo triste epilogo, della propria vita.

Vi sono pochi esempi, pochi comportamenti educanti, per cui contrastare il guarda e passa.

Non diveniamo dei pesi morti. Sia d’esempio il coraggio di un padre e di un cittadino pregno di principi. 
Difendiamoci da chi ostenta e adopera la prevaricazione come arma, la stessa arma che ha ucciso Maurizio Cerrato.


Chi si mette in prima linea è sempre un dipinto e mai una cornice.
Ivana Orlando

Pin It
Info Autore
Ivana Orlando
Author: Ivana Orlando
Biografia:
Nata nella Torino operaia, si trasferisce ancora bambina in Sicilia. Crescendo al sole del Mediterraneo, Ivana assimila dentro di sé la concretezza e la passione tipiche delle sue terre. Il suo animo turbolento la porta presto ad intraprendere la via dell’arte, cercando sempre nuovi linguaggi attraverso cui lasciar scorrere il fiume di emozioni in piena che le nasce dentro. Si confronta quindi con le opere dei grandi Maestri del Rinascimento, dai quali apprende il gusto per l’equilibrio e l’armonia, passando poi alla parola scritta, ispirata da Maestri come Neruda e Leopardi, per poi approdare alla poesia contemporanea di una grande poetessa italiana, Alda Merini. Da questi contrasti letterari nasce il suo stile, limpido e senza regole prestabilite, unico nel raccontare piccole e grandi emozioni, che tutti nella vita hanno, ma che lei, con la semplicità della sua anima, rende indimenticabili. Io sono Ivana, attraverso le mie parole cerco di raccontare quelle emozioni, quei piccoli gesti o momenti che tutti vivono, ma che spesso perdiamo nei meandri di una vita in corsa perpetua. Questa è la mia passione: raccontare mille emozioni così come la mia mente le legge e le ricorda e ora ne faccio dono a chiunque voglia ricordarsi la semplicità di uno sguardo, di un brivido, di un ricordo. Dal primo posto del Premio di poesia e narrativa Villa Torlonia di Roma, alla pubblicazione del suo libro Emozioni Incustodite! Finalista e vincitrice dell’Opera di Poesia Emozioni Incustodite della seconda edizione del Premio di poesia e narrativa Villa Torlonia di Roma, della Giulio Perrone Editore. Facente parte della giuria: Dacia Maraini. Troviamo altre sue pubblicazioni poetiche nell’enciclopedia di poesia contemporanea del Premio Internazionale Mario Luzi. (blog: https://ivanaorlando.wordpress.com/ Pagina Instagram: @ivana_orlando_)
I Miei Articoli