Pin It

di Ivana Oriando

La guerra… questo grande mostro di cui gli adulti storpi di intelletto e  mancanti di audacia intellettiva ma pregni di un potere vile, se ne fanno scudo, nascondendosi dietro le sue armi, dietro i suoi missili e dietro le sue  bombe. Dissimulando la loro debolezza e la loro codardia per mezzo di una cravatta e di una giacca su una poltrona di velluto rosso, la cui restante forma è priva di spessore.

E difronte ad un impavido e laconico “Si” al prossimo lancio  missilistico, le parole ardite di un bambino di 9 anni, Anatoly, scritte in una dolorosa lettera per la madre morta mentre fuggiva da Hostomel, alle porte di Kiev (morta sul colpo nell’auto, uccisa dai russi, vivo solo il piccolo Anatoly), risuonano con forza: 

"Penso che questi 9 anni siano stati i migliori della mia vita. Ti sono molto grato per la mia infanzia. Sei la madre migliore del mondo e io non ti scorderò mai. Spero che tu sia felice in cielo e spero che tu vada in paradiso. Ci vedremo in paradiso. Proverò a fare il bravo bambino per venire in paradiso da te".

 

 

Si, Anatoly, nelle vesti non di scrittrice ma di madre, posso solo dirti che queste tue parole hanno reso fiero il coraggio e commosso i cuori di tutti ma soprattutto quello di tua madre.

Eh si… sei già un bravo bambino piccolo.

 

Pin It
Info Autore
Ivana Orlando
Author: Ivana Orlando
Biografia:
Nata nella Torino operaia, si trasferisce ancora bambina in Sicilia. Crescendo al sole del Mediterraneo, Ivana assimila dentro di sé la concretezza e la passione tipiche delle sue terre. Il suo animo turbolento la porta presto ad intraprendere la via dell’arte, cercando sempre nuovi linguaggi attraverso cui lasciar scorrere il fiume di emozioni in piena che le nasce dentro. Si confronta quindi con le opere dei grandi Maestri del Rinascimento, dai quali apprende il gusto per l’equilibrio e l’armonia, passando poi alla parola scritta, ispirata da Maestri come Neruda e Leopardi, per poi approdare alla poesia contemporanea di una grande poetessa italiana, Alda Merini. Da questi contrasti letterari nasce il suo stile, limpido e senza regole prestabilite, unico nel raccontare piccole e grandi emozioni, che tutti nella vita hanno, ma che lei, con la semplicità della sua anima, rende indimenticabili. Io sono Ivana, attraverso le mie parole cerco di raccontare quelle emozioni, quei piccoli gesti o momenti che tutti vivono, ma che spesso perdiamo nei meandri di una vita in corsa perpetua. Questa è la mia passione: raccontare mille emozioni così come la mia mente le legge e le ricorda e ora ne faccio dono a chiunque voglia ricordarsi la semplicità di uno sguardo, di un brivido, di un ricordo. Dal primo posto del Premio di poesia e narrativa Villa Torlonia di Roma, alla pubblicazione del suo libro Emozioni Incustodite! Finalista e vincitrice dell’Opera di Poesia Emozioni Incustodite della seconda edizione del Premio di poesia e narrativa Villa Torlonia di Roma, della Giulio Perrone Editore. Facente parte della giuria: Dacia Maraini. Troviamo altre sue pubblicazioni poetiche nell’enciclopedia di poesia contemporanea del Premio Internazionale Mario Luzi. (blog: https://ivanaorlando.wordpress.com/ Pagina Instagram: @ivana_orlando_)
I Miei Articoli


Notizie