Pin It

 

di Pasquale Addisi

.. E così è arrivato il momento del bond europeo! Un vero successo, definito dai più un evento storico.

Sappiamo che l’idea di Europa passa sempre dalla politica economica, di bilancio e fiscale. Sono ormai più 50 anni che si parla di Unione Europea, ma regole rigide e principi di sovranità, più o meno dettate da altrettante logiche di “moralità economica”, tra meridione spendaccione e nord frugale, hanno impedito il sorgere di un vero modello di bilancio economico europeo e la nascita di prodotti finanziari europei.

L’euro bond può essere definito un successo politico perché viene garantito dall’intera Unione Europea e perché è stato richiesto anche dai paesi asiatici.

I tassi di aggiudicazione sono stati bassi, più bassi dei nostri Btp decennali e la richiesta dieci volte più dell’emissione!

La notizia più importante per l’Italia è che una tranche di questi bond verrà utilizzata per finanziare gli anticipi del ricovery fund (circa 25 miliardi per l’Italia).

Sicuramente un evento eccezionale, una speranza di ripresa economica, di realizzazione di un futuro migliore capace di centrare obiettivi delicati: il green, il digitale, lo sviluppo, la nuova occupazione, la ricerca.

Sarebbe bello ci fosse trasparenza e volontà comune per realizzare non solo opere ma anche solidarietà, possibilità concrete per tutti i protagonisti dell’economia, come le piccole imprese che sono quelle più a rischio e spesso dimenticate.

Un vero successo sarà l’identità comune di essere europei, e quindi non solo nell’emettere titoli garantiti dagli Stati Europei, ma proiettare nel futuro l’idea nuova di Europa, fatta di gente solidale che vuole il benessere e la sostenibilità di tutto il vecchio caro storico Continente.

 

Pin It
Info Autore
Pasquale Addisi
Author: Pasquale Addisi
Biografia:
Addisi nasce a San Calogero in provincia di Vibo Valentia, il 26 Aprile 1965. Si laurea in Giurisprudenza a Milano nel 1989. Vive a Milano dal 1986, dove svolge diverse attività imprenditoriali con grande attenzione per tutti gli aspetti sociali e umanitari. La passione per la scrittura, soprattutto in vernacolo, lo accompagna da sempre, così come quella per la musica, per il teatro e per la letteratura. Nel 2014 ha pubblicato il primo libro di poesie in dialetto calabrese, intitolato “A spasso nel tempo” edito da Edizioni Divinafollia. Nel 2016 ha pubblicato il secondo libro di poesie dal titolo “Il Vietnamita Sognatore” edito da Edizioni Amande Nel 2018 ha pubblicato il terzo libro di poesie dal titolo “Buongiorno Signor Maestro” sempre edito da Edizioni Amande Negli ultimi anni le sue liriche hanno incontrato il favore di giurie prestigiose, che lo hanno portato ad ottenere numerosi riconoscimenti tra i quali: - Primo classificato al Secondo premio nazionale di poesia “Perdersi nell’Amore” con la poesia “La casa in collina” nella sezione lingua italiana “Premio Tenuta Bocchineri”. - Secondo classificato al Primo premio nazionae di poesia “Apri il cuore alla poesia” con la lirica “U Vecchju"- Terzo classificato al Terzo concorso letterario nazionale di poesia “Apri il cuore alla poesia” con la poesia “Pietro Cappa” - Secondo Classificato alla Prima edizione del concorso letterario “La Nebbia agli irti colli” con la lirica “Diu du paisi Vecchju” lirica che ha vinto inoltre il premio speciale della giuria del concorso Francesco Umile Peluso 2020
I Miei Articoli


Notizie