Pin It
 
di Nicoletta Toselli
 
Sono sempre stata attratta dall’influenza dell’ambiente sull’uomo e mossa da curiosità ho chiesto se potevo porre domande più approfondite, anche per fare chiarezza sulla Naturopatia, sulle sue applicazioni e sfatarne i miti. Da qui è nata l’intervista a Carmine Raimondi. Laureando in Scienze della Alimentazione e Nutrizione Umana, Naturopata, Iridologo, Shiatsuga, Massoterapista esperto in tecniche manuali.
 
Buongiorno Carmine, benvenuto. Abbiamo avuto modo di scoprire tante cose di te! Sei pronto a svelare il tuo mondo ai nostri lettori? Vai! Presentati!
Sono un Naturopata specializzato in Iridologia, mi occupo di massoterapia, shiatsu, fiori di bach, riflessologia plantare, yoga. Utilizzo tecniche di medicina cinese quali la coppettazione, auricoloterapia, il Qi- taping.
 
Benissimo! La passione per il tuo lavoro è proprio evidente. Spiegaci, qual è il tuo approccio al benessere?
Il mio lavoro ha un presupposto di base: la persona al centro! Tutto parte da noi, dal nostro sentire, dal viaggio, dal percorso che intendiamo fare. Il benessere è ciò che desideriamo più di ogni altra cosa ed è dentro di noi. E’ lì che bisogna trovare tutte le risposte.
 
Qual è la cosa che più ti gratifica del tuo lavoro?
Assistere alla rinascita che può avvenire. Aiutare gli altri a riappropriarsi di se stessi, ritrovare l’energia vitale, stare bene con se stessi.
 
Perché le persone dovrebbero affidarsi a te?
Affidarsi a un Naturopata che possa dare consigli e offrire una panoramica a 360° dei disturbi che sono presenti nella vita di tutti i giorni di una famiglia può essere senz’altro un’arma vincente. L’aumento considerevole di cause di malattia (stress, stile di vita errato, sedentarietà, ecc.) è lo studio principale di un Naturopata. Il Naturopata identifica le cause del disagio o della malattia. Il Naturopata sostiene la capacità di auto guarigione intrinseca del corpo umano e la insegna al soggetto che sta aiutando. Opera con tecniche prive di controindicazioni e non invasive per la cura del soggetto. Educa la persona a capire il perché della malattia e la aiuta a distinguere i fattori di stimolo o d'inibizione della patologia oltre a indicarle tutti gli strumenti, metodi e tecniche che possono migliorare la quotidianità della persona. La naturopatia è per tutti? Il naturopata è un operatore olistico che si occupa di valutare lo stato psico-fisico del cliente in modo tale da offrire i giusti suggerimenti per andare a ripristinare gli eventuali squilibri. Il tutto, supportandolo per mantenere i benefici ottenuti. Con l’utilizzo di fitoterapia, floriterapia, consigli per un corretto stile alimentare e più in generale di vita, tecniche di rilassamento e bioenergetiche, il naturopata permette agli utenti di ritrovare l’equilibrio necessario per un buono stato di salute e, allo stesso tempo, svolge un ruolo educativo consentendo a chi gli si rivolge d'intraprendere un percorso di consapevolezza e percezione sulle proprie necessità. Quindi si, la naturopatia è per tutti.
 
Può la naturopatia aiutare i bambini?
La naturopatia per i bambini è un valido supporto che si avvale di floriterapia, integratori alimentari, ecologia nutrizionale e tecniche energetiche impiegate a scopo preventivo. La valutazione e l’intervento naturopatici non seguono protocolli standard ma sono sviluppati sulla base del sintomo, della storia personale del bambino e della famiglia. Il trattamento può essere di tipo educativo, preventivo o supportivo e in ogni caso considera il bambino nell’interazione mente-corpo. L’obiettivo è quello di riconoscere le cause che hanno determinato lo squilibrio psicofisico e di conseguenza l’insorgere dei sintomi individuando il metodo di trattamento più idoneo. Supportare il bambino in varie difficoltà espresse spesso fisicamente ma anche a livello emotivo. Alcuni esempi:
-Entrata alla scuola d'infanzia e dunque il distacco dalla mamma e dal nido famigliare
-Passaggio alla scuola elementare
-Disturbi del sonno
-Disturbi dell'alimentazione
-Problemi di comportamento e carattere
-Difficoltà di relazione, timidezza e chiusura
-Paure, agitazione - I vari disturbi dell’infanzia: tosse, tonsillite, tracheite, otite ecc.
- Deficit immunitari In modo dolce la Naturopatia accompagnerà il piccolo nella crescita.
 
Come si svolge una consulenza naturopatica completa nel tuo studio?
La Consulenza naturopatica consiste in un primo incontro in cui si valutano le caratteristiche fisiche ed energetiche. Le predisposizioni e le problematiche attuali, gli aspetti metabolici, le abitudini alimentari. Lo stile di vita e le condizioni di squilibrio presenti, nonché gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Viene effettuata attraverso un incontro di un paio d’ore, senza limiti di tempo con ampio spazio per l’ascolto, e verrà elaborato un Percorso di Benessere personalizzato. Anche attraverso l’ausilio della Riflessologia Auricolare e Plantare. Utilizzando dei consigli Nutrizionali, delle implementazioni di Prodotti Naturali e Fitonutrizionali, Minerali, Fiori di Bach. Il rapporto che si instaura tra il naturopata e il suo cliente è del tutto informale e serve per raccogliere tutte le informazioni relative alla situazione della persona. Le valutazioni del naturapata possono venire eseguite tramite dei test kinesiologici, un’analisi iridologica oppure tramite interventi di Riflessologia Plantare e Trattamenti Shiatsu. Altra componente importante è la consulenza Nutrizionale che avviene tramite la raccolta dei dati e delle abitudini alimentari del cliente. L’intervento naturopatico si avvale di numerose tecniche scelte sulla base del sintomo, della storia personale, dello stile di vita, del livello di gravità, dall’età e da numerosi altri fattori che forniscono al naturopata preziosi indicazioni sul rimedio da adottare. Tra questi: fitoterapia, nutrizione ortomolecolare, oligoterapia, iridologia, fiori di Bach e altri rimedi, che potranno aiutare nella risoluzione del problema.
 
 
Sappiamo che lo scopo del naturopata è capire le cause profonde di un sintomo e sappiamo che ogni naturopata si avvale dello strumento che gli è più affine, che può essere la riflessologia, lo shiatsu,etc. Nel tuo caso? Di cosa ti avvali particolarmente? Descrivici le tue pratiche.
 Sicuramente l’iridologia e tutto quello che rientra nella manualità. L’iridologia, un metodo di analisi che si riferisce alla parte colorata dell’occhio ed ha come obiettivo la valutazione di eventuali squilibri psico-fisici dell’organismo umano. In particolare questa tecnica permette l’osservazione del terreno, cioè della predisposizione ad alterazioni organico-funzionali. Verificando la struttura della trama iridea e i segni a essa correlati è così possibile risalire alla costituzione genotipica e valutare l’impatto delle variabili esterne. L’iridologia fornisce precise informazioni riguardo l’equilibrio psico-neuro-endocrino, l’entità del sovraccarico tossinico, la capacità di eliminazione dei residui metabolici. Relativamente alla manualità, dalla riflessologia alla manipolazione shiatsu, mi permetto di riconoscere particolare sensibilità alle mie mani. Sono, infatti, molteplici i risultati raggiunti e le gratificazioni ottenute.
 
Siamo curiosi di comprendere in che cosa consiste questo tuo favoloso progetto sul web. Parlacene. Quando pensi di poterlo avviare?
Come dice un antico proverbio tibetano “cercare la felicità fuori di noi è come aspettare il sorgere del sole in una grotta rivolta a nord”. Se vuoi star bene, essere felice e vivere pienamente, devi ritrovare l’equilibrio interiore come prima cosa. Bisogna prendersi cura di se fisicamente, mentalmente e interiormente. La comprensione di me stesso mi ha aperto sempre più alla comprensione verso gli altri, ho capito che la mia evoluzione personale avrebbe sviluppato maggiormente caratteristiche già presenti in me. Una grande empatia, sensibilità, osservazione, ascolto, cosa su cui ho lavorato di recente in questi ultimi anni, la possibilità di migliorare la vita delle persone è la cosa che più amo. Dare strumenti per migliorarsi, consigli, è il vero scopo per il quale mi dedico con passione a tutto quello che faccio.
 
Sappiamo anche che sei un insegnante da tanti anni, sei un musicista, vivi ogni giorno insieme ai tuoi ragazzi. Pensi che sia giusto avvicinare i giovani e proporre loro percorsi salutisti in ambito scolastico?
Sono felice che mi abbia fatto questa domanda. C’è bisogno di avvicinare le persone e, soprattutto, i bambini che diventeranno futuri adulti alla cultura del volersi bene, che parte dall’alimentazione, dall’evitare inquinamento dannoso dall’elettrosmog, dai nocivi interferenti endocrini, dall’assunzione di farmaci eccessivi, ma anche alla non accettazione del proprio corpo, alla bassa autostima, etc, educare anche sotto il profilo fisico psichico emotivo.
 
Altre idee future da mettere in atto?
Mi piacerebbe dare il mio contributo iniziando, dai bambini agli adulti, guidando loro alla riscoperta di se stessi, proponendogli percorsi salutisti, diffondere la cultura dell’alimentazione sana, prendermi cura della loro persona. Creare uno spazio dove poter praticare yoga, shiatsu, naturopatia, insomma un sogno, ma come disse Walt Disney “se puoi sognarlo puoi farlo”.
 
Ora che conosciamo un po’ meglio quello che fai, vorremo farti una domanda più personale: qual è il tuo mantra di vita? Perché proprio questo?
Amare se stessi, riconoscersi, amara la vita. La vita è un dono, un bene prezioso e quindi bisogna proteggerla prendendosene cura. Concludiamo con la triste attualità.
 
Hai qualche particolare pensiero o riflessione da regalarci in questo momento difficile?
Custodire l’amore che è dentro ognuno di noi e trasmetterlo al prossimo.
 
 
 
Pin It
Info Autore
Nicoletta Toselli
Author: Nicoletta Toselli
Biografia:
Nata a Milano, vivo in Calabria da molti anni. Una casalinga prestata all'informazione. Redazione e conduttrice "Radio1one" radio e testata giornalistica, digital marketing, organizzazione e comunicazione eventi. Collaborazioni varie: "Il Casinista" di Astolfo Perrongelli; "Progetto Mercurion" con lo scrittore Giovanni Russo, casa editrice Ferrari; "MimmoAbramoNotizie" del giornalista Mimmo Abramo e il suo libro "Francesco il mio amico terra e cielo". Seguo la startup "Sposiamoci in Calabria" di Agnese Ferraro e il musicista/pianista Mattia Salemme, oltre a varie collaborazioni come giurata a concorsi letterari e di poesia; opinionista in vari programmi radio e tv locali. Mi occupo inoltre di graphic design.
I Miei Articoli


Notizie