Pin It

 

Abbiamo intervistato Mafalda Minnozzi, artista poliedrica che con la sua musica emoziona e incanta. 

 

L'album è una miscellanea perfetta di jazz e cinema, con brani custoditi nel cuore di tutti. Qual è il filo conduttore attraverso il quale vuoi arrivare al cuore del pubblico?


Cara Nicoletta, il filo conduttore é l'emozione che la bellezza riesce a trasmettere e devo dirti che questo filo parte proprio dal mio cuore. Spero infatti che i brani scelti e le immagini cinematografiche che evocano tocchino gli ascoltatori così come hanno profondamente toccato me
 
Come nasce questo progetto discografico che vede coinvolti grandi musicisti?

È nato come una necessità, resa ancora più sentita dall'isolamento e dall'impossibilità di suonare e viaggiare di questi anni sospesi a causa della pandemia. In pieno lockdown, in Brasile, ho organizzato un concerto in modalità live streaming per il Consolato Italiano dello Stato di Minas Gerais, il cui repertorio era basato su alcune colonne sonore del cinema italiano. L'entusiasmo del pubblico e quello di tutti noi che ci avevamo lavorato per realizzarlo tra mille difficoltà ci ha spinto a riascoltare e rivedere più volte quel live fino a decidere di scrivere nuovi arrangiamenti originali e registrare quei brani con gli stessi musicisti nello stesso studio, a San Paolo, e raccoglierli in un album. IL titolo CINEMA CITY è sorto di getto così come il suo sottotitolo "Jazz Scenes from Italian Film", avendo creato dei veri e propri "fotogrammi musicali"

Come sei riuscita ad affrontare, nella tua libertà interpretativa, autori così prestigiosi del panorama musicale internazionale?

Con coscienza ed incoscienza insieme: dopo aver infatti spogliato i brani selezionati fino a scoprine l'essenza, con la collaborazione di Paul Ricci, chitarrista/arrangiatore/produttore newyorchese con cui collaboro da anni ho iniziato a costruire un abito su misura per ognuno di loro, ispirandomi alle mie sensazioni piú profonde. Il tutto nella consapevolezza che stavo affrontando temi musicali che sono dei veri e propri "patrimoni dell'umanità"

In un momento così delicato, dove tutti i piani personali e professionali sono stati sovvertiti, quanto questo ha influenzato sulla realizzazione di un disco che riecheggia il passato? Nostalgia o un omaggio ai tempi perduti?

Io continuo a concepire la musica ed il canto come missione, per cui mi piace continuare a percorre il cammino intrapreso tanti anni fa guardando sempre avanti, al presente ed al futuro, forte del mio passato. Un po' di nostalgia? Forse! Per certe melodie ed armonie dei maestri Morricone, Rota, Cipriani, Henry Mancini rese immortali da registi altrettanto importanti. Anche tanta voglia peró di rendere tali composizioni attuali, universali, riproponibili dal vivo senza la necessità di avere una grande orchestra, rivelando ed esaltando la loro forza emotiva con formazioni musicali più essenziali, come un quartetto jazz.

Da quanto tempo mancavi all'appuntamento con il grande pubblico?

Per quasi due anni sono stata lontana dai palchi ma non dal pubblico. Attraverso il web infatti ho avuto la possibilità di continuare a mantenere vivo il rapporto che mi unisce a tante platee diverse in vari paesi del mondo. Ho prodotto tanta musica e ho coltivato collaborazioni speciali durante la pandemia. Album come "Primavera" e "Estate" sono stati distribuiti digitalmente, mentre "SENSORIAL - Portraits in Bossa & Jazz", dedicato ai maestri della bossa nova e registrato a New York con straordinari musicisti della scena jazzistica americana, è stato prodotto anche in formato CD, così come CINEMA CITY. L'album "A NAPOLI - Porto dell'Anima" registrato con il pianista Andrè Mehmari, assoluto genio brasiliano, ha viaggiato sulle onde della radio ed è stato particolarmente apprezzato in  Giappone... Insomma ho continuato a creare occasioni di incontro con il pubblico, seppur virtuali.

Quali sono i tuoi progetti futuri e cosa ti auguri per la tua carriera che ancora non sei riuscita a realizzare?

Nei prossimi mesi sarò impegnata a promuovere CINEMA CITY dal vivo, attraverso i miei concerti, sul palco di vari festival e rassegne in Europa, negli Stati Uniti e in Brasile, dando continuità al tour "FOTOGRAMMI" che in anteprima ha giá debuttato al Blue Note di Sao Paulo, all'Alexanderplatz di Roma e al Birdland di New York. Riguardo alla carriera mi auguro di incontrare tanti artisti che amo e che non ho ancora incontrato e che da questi nuovi incontri nasca tanta nuova musica.
 
 
 
 
Pin It
Info Autore
Nicoletta Toselli
Author: Nicoletta Toselli
Biografia:
Nata a Milano, vivo in Calabria da molti anni. Una casalinga prestata all'informazione. Giornalista praticante. La voce del Savuto - La voce agli Italiani. Delegata comunicazione Riviera dei Cedri Unpli Cs - Cif Cs. "Radio1one" radio e testata giornalistica. "Il Casinista" di Astolfo Perrongelli; "Progetto Mercurion" con lo scrittore Giovanni Russo, casa editrice Ferrari. "MimmoAbramoNotizie" del giornalista Mimmo Abramo e il suo libro "Francesco il mio amico terra e cielo". Digital marketing, social media manager, organizzazione e comunicazione eventi. Seguo la startup "Sposiamoci in Calabria" di Agnese Ferraro e il musicista/pianista Mattia Salemme, oltre a varie collaborazioni come giurata a concorsi letterari e di poesia; opinionista in vari programmi radio e tv locali. Mi occupo inoltre di graphic design.
I Miei Articoli