Un ragazzo semplice ma con un grande cuore. Questa è la descrizione sintetica di Giuseppe Salis, classe 1990 di Budoni ma originario di Oliena, vicino Nuoro. Giuseppe, o Peppe per gli amici è un pizzaiolo. Sin da bambino ha nutrito una gran passione per la cucina che lo ha portato ad essere un professionista molto apprezzato nell'ambito della ristorazione. Infatti, la pizzeria Gialma, per cui lavora, è tra le più gettonate del comune costiero gallurese. 

Non solo pizza ma anche volontariato e politica. Giuseppe si dà molto da fare per la sua comunità. Sì criticano tanto i giovani di oggi ma lui, invece, è un esempio. 

ll suo tempo libero lo dedica agli altri prestando servizio come guardia barracellare (come operatore BLSD e antincendio)e aiutando la sezione AVIS di Budoni di cui è vice presidente. Il volontariato lo fa star bene, vedere il sorriso sul viso delle altre persone è la sua benzina quotidiana.

Giuseppe  ha preso la passione politica dal nonno, messo comunale, che gli ha permesso sin da bambino di girare per gli uffici comunali. Nel 2019 diventa coordinatore del giovanile della Lega per il suo comune dopo anni di militanza, per esser premiato poi nel 2022 a coordinatore provinciale. 

L'esempio di Giuseppe ci fa riflettere. Essere meno egoisti e dedicare il proprio tempo agli altri ci rende forti, determinati e più sereni. Giuseppe ha sempre il sorriso sulle labbra! Il suo segreto? Esser molto impegnato nell'aiutare il prossimo e aver poco tempo di lamentarsi.

 

 

 

DI ANNA TUROTTI

Quella di  Bovannrith Tho Nguon è una storia da raccontare, scolpire nella memoria e nel cuore. E’  la storia di un uomo sopravvissuto ad uno sterminio di massa. Viene dalla Cambogia, terra lontana che ha vissuto una delle più crudeli tragedie del Novecento generata dal dramma della follia umana che in nome del razzismo e della pulizia etnica stermina popolazioni innocenti.