di Angela Forte

Anche all’ospedale di Cosenza si fanno interventi innovativi con la tecnica mininvasiva.

E’ il prof. Bruno Nardo (nella foto), nativo di Vibo Valentia, già al Policlinico Universitario Sant’Orsola di Bologna, tornato da primario all’Unità Operativa di Chirurgia Generale dell’ospedale Annunziata che utilizza questa tecnica innovativa.

Con grande professionalità, Nardo usa questa procedura per l’asportazione dei tumori.

Nei giorni scorsi, infatti, una paziente di 60 anni, è stata operata dall’equipe di Nardo per l’asportazione di un tumore al pancreas.

Un intervento molto delicato che se fatto alla vecchia maniera avrebbe richiesto una grossa incisione e lunghi tempi di ripresa.

In laparoscopia, invece, i vantaggi sono molti e non solo estetici.

Il mancato taglio e la maggior conservatività dell’intervento che permette una ripresa immediata delle funzioni vitali e un minor rischio di complicazioni che talvolta si associano ai grandi interventi.

Con l’utilizzo della procedura chirurgica mininvasia, totalmente laparoscopica, unica nel suo genere, è stato ridotto al minimo il trauma dell'operazione. La paziente a casa, in buone condizioni, dopo soli quattro giorni.

A darne testimonianza, con grande soddisfazione e meraviglia, le figlie, Valentina e Nadia, che si sono affidate alla equipe del professor Nardo.

Le figlie della paziente lodano i medici cosentini e ringraziano per aver salvato la vita alla loro madre.

 

Info Autore
Angela Forte
Author: Angela Forte
Biografia:
Angela Forte, laureata in filosofia, docente presso i licei di Belvedere Marittimo. Iscritta all’ordine nazionale dei giornalisti, attualmente ricopre anche il ruolo di presidente del museo Maca-collezione permanente Silvio Vigliaturo.
I Miei Articoli