di Monica Vendrame

Una signora piemontese, di circa 60 anni, si è aggiudicata una vincita di 500mila euro per aver acquistato un biglietto della lotteria istantanea “Gratta e Vinci”.

L'incredibile episodio, risalente a qualche giorno fa, è accaduto nella città di Cuneo, precisamente nella tabaccheria gestita da Sivia Tonelli, situata in Corso Nizza,7.

Una serie di positive coincidenze hanno giocato a favore della donna, facendole vincere l’immane somma.

Ma vediamo nel dettaglio che cosa è successo:

la fortunata vincitrice sceglie casualmente la rivendita di sali e tabacchi perchè si accorge che le servono delle monete per pagare il parcheggio. Avendo a disposizione solo una banconota da 50 euro, decide di entrare nell’esercizio per farsela cambiare.

A quel punto, una volta ottenuti gli spiccioli, desidera in qualche modo ricambiare la disponibilità dei dipendenti della tabaccheria acquistando un biglietto Gratta e Vinci del concorso “Il Miliardario”.

E’ un acquisto del tutto fortuito tanto che la donna gratta il tagliando circa un’ora dopo, probabilmente quando termina le sue commissioni. Ed è solo allora che fa l’inverosimile scoperta e si precipita nella tabaccheria per chiedere conferma della vincita.

 “Incredula ci ha chiesto cosa doveva fare – hanno raccontato alcuni dipendenti – le abbiamo consigliato di prendere subito contatto con una banca. Ci ha salutati ed è uscita stringendo il tagliando. Non era una nostra cliente abituale. Non si è più fatta sentire. Siamo contenti per lei. Questo dimostra che ci sono Gratta e vinci fortunati, con premi importanti. Nella nostra tabaccheria alcuni anni fa era stata centrata una vincita di 47 mila euro al Superenalotto“.

 Una vicenda davvero unica che ha subito fatto il giro della città.

 

Info Autore
Monica Vendrame
Author: Monica Vendrame
Biografia:
Vivo a Pegli (Genova). Sono vicepresidente dell'Associazione culturale "Atlantide - Centro studi nazionale per le arti e la letteratura" e promuovo eventi culturali. Sono redattrice del quotidiano online "La voce agli italiani" e collaboro con il periodico "La voce del Savuto". Amo il teatro e la lettura.
I Miei Articoli