Pin It

 

di Giovanni Macrì

Ennesimo femmminicidio. Teatro della tragedia è, questa volta, Novoli, un tranquillo paesino, almeno fino ad adesso, in provincia di Lecce. Ennesima donna, la 39enne Donatella Miccoli impiegata come commessa presso uno dei negozi del centro commerciale “Mongolfiera” di Surbo (LE), uccisa barbaramente senza pietà dalla follia di un uomo che diceva di amarla, il marito Matteo Verdesca, un 38enne che lavorava come corriere espresso. Un amore, il suo, sicuramente malsano, un amore criminale accecato dalla quotidiana gelosia, moto d’animo che William Shakespeare aveva definito come “un mostro dagli occhi verdi”.

La moglie, amore della sua vita, nella sua mente perversa era vista come persona di sua esclusiva proprietà.

Ritiratisi a casa, un appartamento sito al civico 7 di via Veglie, dopo una serata trascorsa fuori e messi a letto i figli, hanno iniziato a litigare. Qualcuno tra i vicini ne avrebbe sentito le urla.

Quindi, al culmine di un rapporto coniugale che durava da nove anni, ormai giunto al capolinea, poco prima delle 2 della notte tra sabato e domenica si è scatenata la sua furia per motivi che non si conoscono ancora. Un’ira incontenibile che lo ha portato ad infliggere alla moglie uno due, tre, quattro fendenti. Quello mortale alla gola.

Poi, resosi conto del gesto insano commesso è scappato a bordo di una Renault Clio di colore bianco. È andato prima a Veglie a casa della madre, ha lanciato le chiavi di casa nel giardino dell’abitazione e poi l’ha chiamata al telefono dicendole: “Ho fatto un casino, vado ad uccidermi!”. È stata infatti la donna ad allertare le autorità denunciando il fatto.

Immediato l’intervento dei carabinieri della compagnia di Campi Salentina, assieme ai colleghi della stazione locale. Ma quando i soccorritori sono arrivati sul posto hanno trovato il cadavere della donna riverso sul letto. Orami era troppo tardi! La macchina investigativa si è messa subito in moto alla ricerca dell'uomo. Si è alzato in volo anche un elicottero.

L’auto è stata ritrovata nella mattinata nelle campagne tra Novoli e Carmiano. All’interno il corpo del Verdesca senza vita, ucciso dal fuoco. Con ogni probabilità si tratta di un suicidio.

Le due salme sono state trasferite presso la camera mortuaria dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, a disposizione dell'autorità giudiziaria per gli accertamenti medico-legali. Nelle prossime ore le autopsie.

Questo il commento di Marco De Luca, primo cittadino della comunità di Novoli: “Sono un sindaco, ma sono soprattutto un uomo, un padre di famiglia, e stamattina sono letteralmente scioccato dalla notizia di questa tragedia. Conosco bene Donatella, di 38 anni, i suoi giovani figli, di 2 e di 7. Non ho parole per descrivere quanto è accaduto. Sono sconvolto, ma anche arrabbiato, demoralizzato: ci impegniamo nelle comunità a sensibilizzare contro la violenza sulle donne e poi ci ritroviamo giovani donne trucidate in questo barbaro modo a due passi da casa. Da sindaco, sento sulle spalle e nel cuore il dolore di una intera comunità, rivolgo alla famiglia di Donatella le più sentite condoglianze da parte del paese, che si ferma. Abbiamo già provveduto a porre le bandiere a mezz’asta e proclameremo il lutto cittadino, per ricordare Donatella e far sentire la nostra vicinanza a tutti i suoi familiari, i figli, gli amici, le persone che le volevano bene”.

Una cosa è certa: due bimbi, una di sette anni e uno, più piccolo, di appena due, rimasti orfani con una dolorosa voragine di memoria sulle spalle.

(foto Web)

 

Pin It
Info Autore
Giovanni Macrì
Author: Giovanni Macrì
Biografia:
Medico chirurgo-odontoiatra in Barcellona Pozzo di Gotto (ME) dal 1982 dove vivo. Ho 65 anni e la passione per la scrittura è nata dal momento che ho voluto mettere nero su bianco parlando della “risurrezione” di mia figlia dall’incidente che l’ha resa paraplegica a soli 22 anni. Da quel primo mio sentito progetto ho continuato senza mai fermarmi trovando nello scrivere la mia “catarsi”. Affrontando temi sociali. Elaborando favole, romanzi horror, d’amore e polizieschi. Non disdegnando la poesia in lingua italiana e siciliana, e completando il tutto con l’hobby della fotografia. Al momento ho 12 pubblicazioni con varie case editrici.
I Miei Articoli


Notizie