Pin It

 

di Giovanni Macrì

La vittima si chiama Luigi Loria. Questa notte, il giovane 28enne del luogo è rimasto coinvolto in una rissa nel piazzale davanti alla pizzeria “Carpe Diem”, un locale della movida in pieno centro, in Via Curatolo Taddei di Marsala. Loria si è scontrato con un gruppo di giovani, due italiani e tre di nazionalità rumena. Tutto si è svolto in brevissimo tempo. Sbuca un coltello e viene sferrato un solo fendente che gli ha tolto la vita
Allertate le autorità del Commissariato di P.S. di via Verdi, le cinque persone sono state fermate dagli agenti immediatamente intervenuti sul luogo del misfatto: due dei tre romeni sono accusati di concorso in omicidio. Ma uno solamente, un ventenne, è indagato per avere sferrato la coltellata. Nel gruppo assalitore anche un sedicenne, cugino del presunto omicida. 

Dagli amici e i parenti il giovane, anche se con precedenti penali a suo carico, è ricordato come una persona “tranquilla, educata e rispettosa”.
Davanti al locale nei giorni addietro si erano verificate altre accese liti tra gruppi rivali per il controllo del traffico di stupefacenti nel centro storico marsalese. Gli stessi cittadini avevano protestato e fatto presente alla redazione di Tp24 il clima minatorio e insano che la sera si respirava davanti al locale.

Pur tuttavia si ignorano i motivi che hanno portato alla rissa di ieri. Gli inquirenti stanno vagliando le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza e le testimonianze dei presenti. Secondo le prime informazioni raccolte dagli investigatori l’accoltellamento sarebbe avvenuto al culmine di una discussione tra i 5 fermati e lo stesso Loria. Discussione poi degenerata nell’accoltellamento del giovane marsalese.

Il 28enne subito soccorso da un’ambulanza del 118 è stato trasportato all’Ospedale “Paolo Borsellino” in condizioni disperate. Inutile ogni tentativo di rianimazione da parte dei medici. Il suo cuore ha smesso di battere poco dopo il suo arrivo a causa delle gravissime lesioni riportate a seguito della coltellata.

Non si possono trovano parole per spiegare la tragica vicenda che ha strappato via per sempre la vita al giovane ragazzo, ferito a morte in seguito a una violenta rissa. Si deve solo sperare che maggiore attenzione e controlli più capillari da parte delle autorità possano impedire il reiterare di questi fatti incresciosi. 

 

Pin It
Info Autore
Giovanni Macrì
Author: Giovanni Macrì
Biografia:
Medico chirurgo-odontoiatra in Barcellona Pozzo di Gotto (ME) dal 1982 dove vivo. Ho 63 anni e la passione per la scrittura è nata dal momento che ho voluto mettere nero su bianco parlando della “risurrezione” di mia figlia dall’incidente che l’ha resa paraplegica a soli 22 anni. Da quel primo mio sentito progetto ho continuato senza mai fermarmi trovando nello scrivere la mia “catarsi”. Affrontando temi sociali. Elaborando favole, romanzi horror, d’amore e polizieschi. Non disdegnando la poesia in lingua italiana e siciliana, e completando il tutto con l’hobby della fotografia. Al momento ho 12 pubblicazioni con varie case editrici.
I Miei Articoli